2004

ARTICOLI E CAPITOLI:

▪ D. Baldassarri, H. Schadee, Il fascino della coalizione. Come e perche’ le alleanze elettorali influenzano il modo in cui gli elettori interpretano la politica”, in “Rivista Italiana di Scienza Politica”n. 34, pagine 249-276. (Leggi abstract)

I cambiamenti nei sistemi partitici ed elettorali all’inizio degli anni ’90 hanno avuto diversi effetti sulle attitudini ed i comportamenti dei comuni cittadini italiani.
Basato su sondaggi di opinione pubblica, l’articolo studia come i votanti percepiscono ed interpretano la competizione elettorale e l’ambiente politico.
Tre importanti risultati vengono mostrati. Primo, con il rispetto del posizionamento naturale su di una dimensione “sinistra-destra”, gli elettori italiano hanno scoperto la destra. Secondo, la sequenza continua sull’asse sinistra-destra da parte dei partiti è diventato uno sconvolgente aspetto della competizione elettorale: in particolare, la percezione del posizionamento dei partiti da parte del cittadino cambia a seconda del campione generale delle loro alleanze. Ultimo, diversi tagli suggeriscono che le alleanze centro-sinistra e centro-destra (ed i rispettivi candidati) sono diventati degli oggetti di riferimento importanti. Nello specifico, almeno un quarto dei votanti italiani sviluppa una logica basata su un criterio “amico/ospite”: sono positivamente parziali a favore di partiti o leader affiliati alla coalizione che preferiscono e,specularmente, negativamente parziali verso chi si vede nella opposta alleanza. Noi suggeriamo che questo modo di pensare sia una facile, effettiva scorciatoia per ridurre la complessità della scelta elettorale.

▪ M. Barisione, “Tradizionalismo etico, liberalismo economico. Oltre la destra e la sinistra?”, in “Polis” n. 2, pagine 237-266.

▪ P. Corbetta, P. Segatti, “Bipolarismo immaginario”, in “Il Mulino” n. 1, pagine 47-56. (Leggi abstract)

L’articolo analizza ̶ sulla base delle inchieste campionarie condotte da Itanes e precedenti fra il 1968 e il 2001 – la cultura politica della sinistra e della destra italiane, e sostiene che l’aspro scontro tra le due parti politiche all’inizio degli anni 2000 non è nuovo, ma riflette una cultura politica da sempre conflittuale.

▪ P. Corbetta, P. Segatti, “Un bipolarismo senza radici?”, capitolo pubblicato in “Come chiudere la transizione ” a cura di S. Ceccanti, S. Vassallo, Bologna, Il Mulino, pagine 125-148. (Leggi abstract)

Il capitolo analizza – sulla base delle inchieste campionarie condotte da Itanes e precedenti fra il 1968 e il 2001 – la cultura politica della sinistra e della destra italiane, e sostiene che l’aspro scontro tra le due parti politiche all’inizio degli anni 2000 non è nuovo, ma riflette una cultura politica da sempre conflittuale